image_pdfimage_print
  • Dogs & Country,  Training

    A few more words on gun shyness

    The previous article on gun shyness triggered many reactions. This had pretty much been forecasted, but I hoped to find a larger number of open minded people. In the end, however, I must admit hearing that you, owner, can be deemed responsible for your own dog gun shyness is not pleasant. Modern ethology is not being kind here, and it is much easier to blame the genes, the bitch, the stud or the breeder. Acknowledging the role of environment, upbringing and training is tough, it can make us feel guilty. What did the readers say? I was told stuff like “I never introduced the pup to noises, but when the…

  • Dogs & Country,  Training

    La paura dello sparo: ulteriori considerazioni

    L’articolo sulla paura dello sparo, come prevedibile, ha suscitato forti reazioni. Diciamo che l’avevo previsto ma… avrei sperato in un filo in più di apertura mentale e, invece,  molti lettori hanno ritenute insensate le conclusioni a cui è giunta l’etologia moderna. Inconsciamente, questa è una scelta di comodo perché è molto più semplice incolpare i geni (la fattrice, lo stallone, l’allevatore…) che prendersi le proprie responsabilità.  Riconoscere il ruolo dei fattori ambientali nella genesi della paura del fucile, infatti, implica assumersi delle colpe, se il cane è un fifone, o darsi da fare se stiamo crescendo un nuovo cucciolo. Le obiezioni? “Io non ho mai fatto nulla per presentare al…

  • Dogs & Country,  Training

    Does a gun-shyness gene exist?

    I wrote about this on several occasions and, usually, I do not like re-writing about things I already wrote about but, last week, reading an online forum, I realized that gun-shyness is still a mystery. People buy dogs, mate dogs, collect dogs but never “waste” time trying to educate themselves about dogs or, more simply, trying to switch their brains on. I am not sure whether you are familiar with Patrick Pageat, he is a Frech veterinarian and animal behaviourist who wrote the book “L’homme et le Chien” (The Man and the Dog), he writes: “How can a gun-shyness gene exists? How could nature have foreseen gun powder and shotguns?“…

  • Dogs & Country,  Training

    Esiste il gene della paura del fucile?

    Ne ho già parlato in diverse occasioni (come per esempio nello speciale Il Mio Cucciolo) e, di solito mi innervosisco a ripetere sempre le stesse cose ma, poco fa, ho aperto un thread su un forum di cinofilia venatoria e mi sono accorta che, nonostante gli anni passino, nulla è cambiato. Stavo rispondendo rapidamente a quel thread quando la finestra del browser si è chiusa, ripartiamo da qui. Tutti corrono a comprare, accoppiare e accumulare cani ma nessuno fa il minimo sforzo per informarsi, in questo caso poi, se non si vuole leggere, a volte basterebbe ragionare. Cito infatti il francese Patrick Pageat (L’homme et le chien – L’uomo e…

  • Training

    La responsabilità dell’educatore cinofilo di Tania Andreutti

    La responsabilità dell’educatore cinofilo, i danni della mediocrità di Tania Andreutti (Educatore Cinofilo) Direi che vale per ogni ambito, ma mi limiterò a quello che ho scelto di approfondire da ormai 18 anni in maniera più scientifica per un mio generale approccio scientifico al mondo, per passione ma soprattutto per amore dei miei cani: la cinofilia. Credo che il processo naturale della percezione e della conoscenza parta dalla consapevolezza di non capirne un cazzo, fondamentalmente… Hai cani, ci vivi da tempo ma ti rendi conto che c’è molto più da sapere, e così inizi la formazione (oppure sei al primo cane e ti poni il problema da subito). Passa qualche…

  • Training

    Break it Down- by Tok Mostert

    There is no doubt that seeing a well trained dog doing everything right is a pure delight to owner/handler or observer, not to mention a judge. The seamless way they cut up a field missing no ground, the sudden stop and lock up on point, the flush on command, the stop, the marking of the fallen bird, the glance for permission to retrieve, the retrieve and the delivery all flowing like a gentle mountain stream over smooth rock. Pure dog poetry in motion! What few understand is how exactly you get a dog to that level. Many fail due to their lack of experience, the experienced fail due to their…

  • Training

    There is no off season, just time off- by Tok Mostert

    Spring is drawing ever closer and our field season has pretty much closed down. It has been a long hard season for Flake, many hours, many miles and many birds. Off days where non existing: we always had a trial or a hunt going on, that was in between the training. A season like we had takes its toll on a dog, mentally and physically. No matter how well conditioned the dog may be at the start of a season, he is likely to lose weight during the peak of the season. Just like losing weight, a dog will also lose some discipline, it cannot be helped, or prevented, unless…

  • Training

    Tok Mostert su Sentieri di Caccia

    Ogni tanto sono un po’ svampita (nonché indaffarata con il questionario del Gundog Research Project) e ho dimenticato di avvertire i lettori che alcuni consigli sull’addestramento, a cura di Tok Mostert, sono disponibili su Sentieri di Caccia di questo mese. Ovviamente, questa volta, sono scritti in italiano, per chi si lamentava della difficoltà del leggerli in inglese. Ci sarà anche una seconda parte sul numero di maggio.    

  • Training

    Too much of a gundog – by Tok Mostert

    As I walked through the door of the large gunshop, the familiar aroma of gun oil mixed with freshly ground coffee filled my sense of smell. The well stocked bookshelves drew my attention and I headed to the dog training section, maybe hoping to find a quick fix to training a better gundog. With a pile of books under my arms, I settled in the plush leather couch to learn a thing or two, I did learnt something, but not what I wanted. The generic layout is one thing, but every chapter in every book that covers selecting a puppy may as well have been plagiarism, it is way too…

  • Dogs & Country,  Training

    Lasciateci addestrare

    Faccio fatica a capire perché, in Italia, debba essere così difficile poter addestrare un cane da caccia. Certo, l’obbedienza la si può insegnare dappertutto (ma a pochi importa dell’obbedienza), e si può lavorare con selvaggina “messa” ma, se si pretende di lavorare su selvatici veri le cose diventano complicatissime. Iniziamo dalla selvaggina “messa”: la si può usare in alcune riserve di caccia (non tutte) durante la stagione della caccia (terza domenica di settembre – 31 gennaio, o 31 dicembre in talune zone). Quando la stagione di caccia è chiusa, si può allenare il cane nelle zone B (senza sparo) e nelle zone C (con sparo). Per accedere alle zone B…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi